Il mio primo rapporto anale e vaginale

Se nel sesso ci si vuole davvero divertire è buona cosa provare di tutto, su tali basi infatti ho deciso di darmi alla pazza gioia e fare qualsiasi cosa, così ho provato il mio primo rapporto anale e vaginale ed ho goduto tanto.

Ricordi indelebili dentro di me: Più ci penso e più mi eccito

Mi chiamo Elisa e vi sto per raccontare un’esperienza davvero hot che spero troverete interessante e che vi dia le giuste emozioni. Ero una giovane ragazza che aveva compiuto da poco 18 anni quando ho conosciuto Michele, un ragazzo di 26 anni che mi piaceva già da un bel po’ ma che non avevo mai avuto di conoscere dal vivo perché mi vergognavo e perché sapevo che con lui ci sarebbe stata una forte attrazione che mi avrebbe spinta al sesso.

Quando poi ho avuto la consapevolezza di voler fare questo passo l’ho conosciuto su una chat e mi sono fatta avanti, sono rimasta assai contenta nel sapere che anche a lui andava di incontrarci e conoscerci meglio e così in poco tempo abbiamo fissato un appuntamento.

La sera dell’incontro mi sono preparata dando molta importanza ai particolari perché parlando con lui sono riuscita a capire cosa poteva attrarlo di più e volevo fare davvero colpo.

Ho indossato un intimo altamente provocante e la stessa cosa ho fatto con l’abbigliamento, lui mi ha visto con un vestitino aderente che hanno messo in risalto le mie forme ha apprezzato tantissimo ed il suo sorriso mi ha fatto capire che avevo scelto bene.

Così entrando in auto ho sfoderato il mio sorriso migliore e lui mi ha salutato con un bacio sulle labbra, un’anteprima che ha fatto capire quali potevano essere i propositi della serata.

Ci siamo diretti a fare una passeggiata e poco dopo la voglia di conoscerci più a fondo era forte da entrambe le parti ed è bastata una frase per far capire che da lì ci dovevamo spostare per stare più in intimità.

Mi ha proposto di andare da lui che divideva casa con un amico ma che era fuori per lavoro fino al mattino dopo e così non me lo sono fatta ripetere due volte, fortunatamente non eravamo tanto lontani e poco dopo eravamo già nell’appartamento.

Lo rifarei altre mille volte, Qualcosa di davvero hot

Davanti ai miei occhi scorrevano le immagini di quello che sarebbe capitato da lì a breve e ciò mi dava allo stesso tempo adrenalina ma anche una forte eccitazione, al punto tale che ho preso io l’iniziativa a baciarlo una volta nella sua stanza.

Questa mia mossa ha fatto si da scatenarlo ed in poco tempo mi sono ritrovata nuda e distesa sul letto dove ho iniziato a sentire la sua lingua che percorreva ogni centimetro del mio corpo regalandomi brividi che mi stavano facendo bagnare davvero tanto.

Non avevo ne la forza ne la voglia di fermarlo ma doveva sapere che per me era la prima volta, così l’ho fermato un attimo e gliel’ho detto e mi ha fatto capire che se io volevo farlo per lui non c’erano problemi, lasciava a me la decisione rispettando qualunque essa sia.

Non avevo molto da pensare, avevo voglia di averlo dentro di me e gliel’ho fatto capire chiaramente così siamo andati avanti tra sospiri di piacere reciproci.

Ho iniziato anche io a giocare su di lui e le mie mani davano il piacere che lui fortemente voleva e mi incitava con frasi assai piccanti che mi scuotevano davvero tanto.

La mia bocca e la mia lingua poi non potevano mancare tra le sue gambe così ho collaborato a farglielo venire ancora più duro e ciò ha portato a farlo entrare dentro di me utilizzando tutta la calma di questo mondo ma quando la foga è iniziata a crescere i miei sospiri sono diventati urla di piacere, qualcosa di mai provato prima e che volevo non finisse mai.

Le posizioni le cambiavamo per farmi provare un godimento sempre maggiore e facendo aumentare la mia esperienza in questo campo per me tutto da esplorare e più lo vedevo coinvolto e più capivo che quello che stavo facendo era qualcosa che desideravo da molto.

Aumentavano tra noi le parole con alto contenuto erotico e quando pensavo che stessimo giungendo al termine visto che avevo già raggiunto l’amplesso, Michele mi ha proposto se volessi provare anche a fare sesso anale, sapendo bene che per me anche quella sarebbe stata la prima volta.

Non riuscivo a dirgli di no, ero troppo presa e così ho dato il mio consenso, come per il vaginale, anche l’anale devo ammettere che lui è stato molto delicato all’inizio e quando ha iniziato a capire che quello che provavo era piacere puro, ha ricominciato a spingere più forte portandomi a riprovare un altro orgasmo intenso proprio come il primo.

Dopo un po’ di pausa ci siamo concessi un bis davvero con i fiocchi e se ci ripenso mi eccito ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *