Io, Giovanna e la sua migliore amica

Quando ci si vuole divertire nel sesso è facile fare appello alla trasgressione, con essa ci si può spaziare e così un menage a trois diventa molto interessante, infatti io, Giovanna e la sua migliore amica abbiamo goduto tanto.

Il trio piccante che fa godere: Due donne pronte a soddisfare

Io e Giovanna ci conosciamo da quando avevamo circa 6 anni, abitavamo abbastanza vicini e frequentavamo la stessa scuola anche se io essendo un anno più grande non ero nella sua stessa classe.

E’ capitato poi che sono stato bocciato e così oltre a vederci fuori dall’ambito scolastico abbiamo avuto modo di condividere anche gli anni delle medie e delle superiori.

Crescendo ci siamo allontanati con le abitazioni ma il nostro essere amici è durato perché vivevamo in città vicine che non hanno ostacolato il nostro crescere insieme ed ancora oggi che abbiamo quasi 30 anni abbiamo un legame forte.

Va detto che nel corso degli anni questo rapporto ha avuto modo di allargarsi e diventare più intimo, infatti dal raccontarci ogni nostra esperienza, comprese quelle sessuali, siamo passati a provarci anche nell’intimità e qualche volta è capitato di andare a letto insieme.

La mia cara amica ha avuto modo di scoprire la sua bisessualità e ciò ci ha dato modo di poterci togliere insieme diversi sfizi con altre persone conosciute nelle nostre uscite ed anche in chat.

Un giorno parlando di sesso, come ci capita spesso, abbiamo iniziato ad aprirci verso la possibilità di coinvolgere nei nostri giochetti qualcuno che ci conosceva piuttosto che i soliti occasionali ma siccome nessuno conosceva questo nostro modo di agire dovevamo pensare bene a chi dirlo.

Giovanna ha preso subito in considerazione Marisa, la sua più cara amica, mi ha spiegato infatti che quest’ultima in passato ha già provato qualcosa di simile ma senza mai andare fino ed in fondo e ciò ha fatto si da incoraggiarci.

Il compito di affrontare l’argomento ovviamente è toccato a Giovanna, perché anche se conoscevo Marisa, la confidenza più intima era con lei e non con me, così dopo aver parlato è venuto fuori che la sua cara amichetta aveva già formulato questo pensiero ma non aveva mai avuto il coraggio di confessarlo.

Quando Giovanna me lo ha raccontato ovviamente ne sono stato entusiasta e la mia sorpresa è stata poi sapere che la pazza della mia amica aveva già organizzato tutto e così il giorno dopo avremmo messo in pratica questo nostro desiderio.

Un gioco altamente erotico: Ogni fantasia è concessa

Il giorno fatidico era arrivato ed a parte l’adrenalina che arieggiava in camera di Giovanna, nessuno era intimidito dalla situazione, anzi con molto stupore, Marisa ci ha fatto capire che voleva farci godere alla grande.

Ci ha invitato a stenderci sul letto e lei di fronte a noi ha improvvisato un balletto con spogliarello incluso, ovviamente lo spettacolo era degno di nota visto che Marisa ha un corpo eccezionale, una biondina tutta pepe con una terza di reggiseno ed un fondoschiena piccolo ma tanto sodo e bello da vedere.

La situazione ci aveva già eccitato e Giovanna ha iniziato subito a spogliarmi e mentre avveniva ciò, la sua piccante amica ha iniziato a denudarla ed in poco eravamo nudi tutti e tre.

Il sesso ha iniziato a prendere forma così come hanno fatto i sospiri che hanno iniziato ad essere sempre più frequenti, man mano però Marisa ci ha fatto sentire quanto era eccitata, emettendo gemiti di piacere molto intensi.

Mentre io penetravo Giovanna, quest’ultima era impegnata a fare e ricevere sesso orale e ciò portava anche me a sentire la lingua di quella sua amica così vogliosa.

Le posizioni si interscambiavano con il passare dei minuti e capitava che a turno svolgevamo il ruolo di spettatore per vedere gli altri due come si scambiavano effusioni dalle tinte davvero hot.

Giovanna con il suo seno prosperoso permetteva sia a me che a Marisa di giocarci e di fare tutto ciò che volevamo e così le fantasie che noi tre avevamo nella mente prendevano forma e ci faceva scoprire che la nostra sintonia era davvero forte.

I minuti passavano e la nostra voglia di godere era sempre più forte così ci siamo avvicinati all’amplesso assoluto che ci ha dato un’ulteriore prova che noi tre potevamo far si da ripetere il tutto perché eravamo un trio perfetto e far diventare così i giochi di me e Giovanna qualcosa da condividere anche con Marisa.

Questa nostra esperienza sessuale quindi è stata la prima di tante e ci sono state diverse persone che hanno potuto apprezzare i nostri modi di agire, siamo ancora giovani e con tanta voglia di trasgredire, quindi andremo avanti finchè ne avremo la voglia e la possibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *